Sulla sommità del Monte Orfano gli alpini di Cologne, reduci della guerra in Russia, eressero nel 1954 una cappella dedicata alla Madonna della Pace . Da lì si gode un panorama bellissimo e quando il cielo è sereno si vedono gli Appennini a Sud ed il Monte Rosa verso Ovest. Questa fotografia risale al 12 settembre 1954, giorno dell’inaugurazione della Cappella e, come si può notare, la campagna sottostante, si presenta libera da costruzioni . Spiccano i filari dei gelsi ( le cui foglie servivano per nutrire i bachi da seta) ed al centro il Cimitero, lontano dal paese. Da allora molta strada è stata percorsa ….. i gelsi sono spariti, sono sorte case, industrie e vigneti ed il
paese è cambiato completamente. (Archivio sez. A.N.A. Cologne)

CONDIVIDI

25 COMMENTI

    • 12 settembre 1954
      Inaugurazione cappella Madonna della pace degli alpini
      Sul monte orfano a cologne Bs
      Dal telegiornale rai dell’epoca il filmato Rai.
      Si ringrazia Luciano Demasi
      E le teche Rai per la gentile concessione .

      http://youtu.be/oyF9tLgqM_c

  1. Grazie. Non dubitavo, anzi, ero certo del Ricordo. Grazie anche per la foto con l’immagine di Don Carlo Gnocchi che tiene l’orazione agli astanti, accorsi per l’inaugurazione, in quel 12 settembre 1954. Foto che avevo visto, tuttavia non possedevo; la faccio mia col suo consenso e dell’ANA – Cologne. (Achille Giovanni Piardi, già Capogruppo Alpini ANA di GUSSAGO – Bs e già, antico, Consigliere della Sezione ANA di Brescia). Grazie

    • Si, ho conosciuto Nelson CENCI; lo vidi ed incontrai per l’ultima volta a maggio 2010, durante un Raduno di commilitoni del Gruppo VESTONE, proprio su alla chiesetta e poi anche al pranzo nella sede degli Alpini di Cologne. (Non sono del Vestone. Accompagnavo nell’occasione un amico, Franco, il coordinatore di detto Gruppo di Art. da Montagna. Durante la S. Messa, fecero proclamare a me una delle Letture).

    • Ho visto lo stemma e ho pensato fosse del Vestone. Anche mio fratello era un artigliere di montagna e ha fatto il militare a Vipiteno nel ’64 -’65 non ricordo in quale caserma ma come indirizzo mettevamo R.C.S. Per gli alpini di Cologne ha composto un brano per coro (che ha diretto per tanti anni) dal titolo “Madonna della Pace” . Qui lo vede, primo a sinistra, con Cenci durante la Messa nel 1979 anno del Raduno regionale a Cologne cui partecipò anche Michele Prisco, amico di Cenci.Sono tutti ormai…andati avanti…

    • Le posso dire che seduto a destra c’è mons. Arcangelo Mazzotti, nativo di Cologne e arcivescovo di Sassari dal 1931 al 1961, venuto apposta per l’inaugurazione della cappella. Il frate che si vede alle spalle è suo fratello Ireneo Mazzotti dei Frati Minori . L’alpino che si vede a destra col gilè senza maniche è il sig. Gervasio Chiari, reduce di Russia che l’anno dopo darà inizio alla Sebino Bambole, poi diventata Tecnogiocattoli che diede lavoro a centinaia di persone a Cologne. Certamente ne avrà sentito parlare. Il profilo a sinistra è dell’alpino Franco Borra che fu per anni capogruppo degli alpini colognesi. Ho un breve filmato di quella cerimonia ripreso dalla Rai . Se interessa posso inviarglielo. Le posto la foto di Mons. Mazzotti con due mutilatini che don Carlo Gnocchi portò con sè da Milano e servirono la Messa

    • GRAZIE infinite per la lodevole e chiara descrizione dei Personaggi ritratti nella foto del 1954 alla Cappella e grazie pure della foto con i due mutilatini ai lati di monsignore Mazzotti.

    • Un amico mi ha, oggi, rammentato che durante la cerimonia del 50° dell’inaugurazione, io invece non ricordavo, vi fu un incidente: cadde l’areo che sorvolava la manifestazione. (?)

  2. FacebookRispondo.
    La Caserma di Vipiteno/Sterzing dove abbiamo, Suo fratello ed io, svolto il servizio militare, io tre anni dopo, è la stessa, dal momento che la sigla R.C.S., che Lei cita, sta per Reparto Comando Sondrio (Il Reparto Comando del GRUPPO d’ARTIGLIERIA DA MONTAGNA “SONDRIO”) nella caserma intitolata alla M.O.V.M. Riccardo De Caroli. Lo stesso Reparto militare al quale, anch’io, ho appartenuto. A tal proposito, mi potrebbe dire il nome di Suo fratello, già del Gr. Sondrio?. Infatti, nel Ruolino nazionale degli appartenuti al citato Reparto RCS – tenuto dal coordinatore nazionale (“furiere” dei congedati del Gr. Sondrio) Battista Averone da SARONNO (che può trovare in “f” sia come profilo personale quanto quale amministratore del gruppo “f” GRUPPO ARTIGLIERIA DA MONTAGNA SONDRIO) non figura alcun LAMBERTI.
    Lei, gentile Signora, menziona, poi, autorevoli personaggi che meriterebbero e non l’esiguo spazio di facebook: PRISCO e CENCI. Alla cerimonia-raduno di Cologne del 1979 credo proprio aver partecipato. Grazie del cordiale scambio di notizie.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here