La mitica Ada proprietaria delle forneria di fronte alla Chiesa del Carmine. Che ricordi ho di lei!!! a noi bambini del quartiere faceva fare piccoli lavoretti tipo spostare sacchi di farina oppure sistemare le casse delle bibite per poi venire ripagati con pochi (aveva il braccino corto) ma tanto “preziosi” fogli di carta velina che noi “trasformavamo” in splendidi fusi quando era la stagione delle cannette! già, si giocava anche con quelle ai tempi, oggi impensabile. (Immagine e descrizione di Mauro Agretti)

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here