Immagine inviata da Fabio Cigolini

CONDIVIDI

13 COMMENTI

  1. Questa era “la bancarella di San Faustino”. Vendevano giornalini usati a metà del prezzo di copertina e ne compravano ad un quarto. Noi ragazzini organizzavamo spesso piccole spedizioni per cercare qualche numero dei supereroi o di Tex che ci mancava, rivendendo il superfluo per compensare le spese. Venivamo da lontano: via Crocifissa di Rosa; la trasferta era clandestina, ovvero senza il permesso della mamma. Riconosco la signora ma i miei ricordi si riferiscono agli anni Settanta. Evidentemente ha saputo resistere ai tempi. La limousine sullo sfondo non c’era…

  2. Io invece ho ricordo di quella che all’epoca mi sembrava vecchia e magari non lo era…. La signora del parcheggio dei motorini al curvone tra via Fratelli Porcellaga e via Dante

LASCIA UN COMMENTO